giovedì 14 novembre 2019

Bambino di 1 anno gravemente ustionato: la disperazione della mamma


Un bambino di un anno ha riportato gravi bruciature sul corpo a causa di un incidente domestico.

Un bambino di appena un anno, il piccolo Dougie Dodd, ha rischiato la vita quando si è rovesciato addosso una pentola piena di acqua bollente con cui la mamma stava cuocendo verdure al vapore.

Bambino gravemente ustionato: la sua storia

Il piccolo Dougie si è gravemente ustionato il collo, il volto, il petto a causa di un incidente domestico mentre era con la mamma, la 25enne Nadia Hulse. Lei stava cucinando mentre era in video chat con la madre su Face Time, il figlio giocava sul pavimento vicino a lei. Lui stava tenendo in mano un mestolo quando si è avvinato alla pentola a vapore che conteneva 9 litri di acqua bollente e verdure. “Ero proprio vicino a Dougie quando è successo, ho gridato: Dougie no!” cosa che l’ha fatto sobbalzare. Mentre saltava all’indietro il mestolo si è impigliato nel filo e la pentola a vapore si è rovesciata.

Ho svestito Dougie e gli ho fatto un bagno ghiacciato mentre gridava isterico”. Nel frattempo la mamma di Nadia aveva chiamato un’ambulanza. Il piccino è stato trasportato al Birmingham Children’s Hospital con ustioni sulla metà del corpo. “Io non riuscivo a smettere di piangere, ero un disastro” ricorda la mamma.

Dougie è stato sottoposto a un trapianto di tessuto: i medici hanno preso un pezzo della coscia di Dougie per coprire il polso e il petto. L’incidente è avvenuto in marzo. Il 14 dello stesso mese a Dougie è stata diagnosticata la Sindrome da Shock tossico, una condizione potenzialmente fatale causata da un’infezione.

La pressione sanguigna del bimbo è aumentata e gli è stata data una maschera per l’ossigeno per respirare. Alla fine è stato dimesso dall’ospedale l’8 Aprile. Sette mesi dopo il bambino indossa ancora una canotta a compressione durante la notte per ridurre le cicatrici. Dougie è un bambino felice, un bimbo vivace e questa esperienza non l’ha cambiato. Ma io continuo a sentirmi in colpa, so che è stato un incidente e che l’unica cosa che avrei potuto fare diversamente sarebbe stato non farlo giocare con la padella. Mi preoccupa il fatto che lui cresca con quelle cicatrici, ma lo rassicurerò costantemente ricordandogli quanto è stato coraggioso e come siano belle le sue cicatrici”.

Nessun commento:

Posta un commento

Uccide di botte la figlia di 2 anni della compagna perché non sa usare il vasino, choc in Russia

U na drammatica notizia ha fatto il giro del mondo. Una bimba di due anni è morta dopo essere stata picchiata dal patrigno. L’uomo è stato a...