martedì 12 novembre 2019

Gravidanza a rischio, non può uscire dall'ospedale: trentenne incinta si sposa in reparto


Un ospedale può ospitare un doppio, felice, evento? Sì, quando si tratta del luogo dove nascerà tua figlia e dove hai deciso di sposarti. E' accaduto all'ospedale Techer di Calais,
in Francia, dove una futura mamma, per il benessere del figlio nascituro, non poteva abbandonare il reparto. Così è arrivata la scelta alquanto bizzarra: celebrare il matrimonio con il futuro marito direttamente nella stanza. 

A darne notizia è stato direttamente l'ospedale sulla propria pagina Facebook: "Stamattina abbiamo celebrato un matrimonio nel reparto maternità. La sposa non può lasciare la sua stanza, così il matrimonio è arrivato da loro! Il centro ospedaliero di Calais augura loro tutta la felicità che meritano".
A sposarsi sono stati Stéphane Bekaert, di 50 anni, e Jorine Speville Hortense, di 30. Il matrimonio era già stato programmato ma la trentenne non poteva lasciare l'ospedale perché la sua gravidanza sarebbe stata a rischio. 
Secondo quanto riporta France Info, il codice civile francese autorizza i matrimoni fuori dal municipio in caso di grave impedimento, con l'accordo dell'autorità giudiziaria e con la garanzia che il matrimonio sia tenuto in forma pubblica. Ecco perché la porta della stanza d'ospedale è rimasta aperta. 

Nessun commento:

Posta un commento

Trapianto su un bimba di 17 mesi affetta da leucemia e positiva al Covid

  Una bimba di 17 mesi, risultata positiva al Covid e affetta da una grave forma di leucemia, è stata sottoposta a un trapianto.