mercoledì 29 gennaio 2020

Vermi nella zuppa di farro servita alle elementari,Il sindaco infuriato



Vermi nella minestra servita ai bambini della scuola elementare: farro "contaminato"



Il sindaco Vittori ha chiesto urgenti spiegazioni alla società cooperativa che ha in appalto i servizi di ristorazione scolastica nel Comune di Cingoli nelle Marche, in merito al fatto che nella giornata di ieri sono stati rilevati - spiega l'enta in una nota - dei piccoli infestanti naturali su una zuppa di farro somministrata nella scuola materna. «Non si conosce la concentrazione di questi piccoli “vermicelli” - scrive il Comune - e tuttavia si rende noto che i dipendenti scolastici hanno sgomberato immediatamente la mensa da queste pietanze. Del fatto se ne sta occupando anche il Comando dei carabinieri forestali per l’accertamento di eventuali profili di responsabilità e il servizio igiene dell’Asur prontamente informato dal Comune».



«Intanto – ha detto il sindaco Vittori – è stato accertato l’esaurimento di tutto il farro utilizzato nella preparazione di ieri e sono in corso le più approfondite verifiche per conoscere la natura di tali “piccoli vermicelli”. È necessario precisare che dalle prime risultanze si tratta di infestanti naturali. Non è ammissibile – prosegue Vittori – che possano verificarsi tali fatti poiché i genitori affidano i loro bambini confidando che la società appaltatrice, i cuochi, gli insegnanti, gli inservienti, gli assistenti svolgano pienamente la funzione di garanzia prevista nelle scuole. Il Comune di Cingoli - ha concluso Vittori – pretende che queste funzioni siano svolte con totale diligenza poiché l’amministrazione comunale non tollererà mai che si possano verificare questi episodi. A tal fine sono in corso approfonditi contatti e la più ampia collaborazione con la dirigenza dell’Istituto Mestica di Cingoli».

Nessun commento:

Posta un commento

Coronavirus, secondo nuovi studi il virus si diffonde anche nell'aria

Oms pronta a rivedere regole su mascherine Protezioni facciali potrebbero essere consigliate a tutti su mezzi pubblici e posti