sabato 7 marzo 2020

Annaffia una piantina per due anni,poi scopre che era finta



Annaffia per due anni una piantina per poi scoprire che era finta


Caelie Wilkes ha accudito per anni quella che credeva essere una pianta grassa, fino a quando non ha scoperto che in realtà era un oggetto di plastica. La pianta le ha sempre dato soddisfazione, le sue foglie erano sempre perfette, così un giorno l'ha sollevata dal vaso e ha fatto la scoperta che l'ha lasciata senza parole.





«Ho questa bellissima pianta succulenta da circa due anni. Ero così fiera di lei. Era piena, meravigliosamente colorata, una pianta perfetta. L’avevo messa di fronte alla finestra in cucina. Avevo un programma per innaffiarla e se qualcuno provava a darle l’acqua al posto mio scattavo subito sulla difensiva perché volevo essere l’unica a prendersi cura di lei. Adoravo la mia succulenta», ha scritto in un post su Facebook dove poi ha spiegato cosa è successo. «Oggi ho deciso di travasarla, avevo trovato il più bello dei vasetti, che sarebbe andato alla perfezione. Ho provato a toglierla dal contenitore originale di plastica e mi sono accorta che questa pianta era finta».

Una delusione che l'ha segnata profondamente: «Le ho donato così tanto amore! Pulivo le sue foglie, cercavo di fare del mio meglio per farla stare al massimo, ed è di plastica. Come ho fatto a non accorgermene. Sento come se questi due anni siano stati una bugia», ha poi concluso. Ma dal web sono arrivati molti messaggi di supporto di chi dice che avrebbe potuto cadere nel suo stesso errore e chi ha ironizzato sulla vicenda. 

Nessun commento:

Posta un commento

Marito dice alla moglie incinta che “spera che muoia” e che “sanguini a morte” quando la vede in ospedale

“Gli ho detto che ci stavo provando, ma lui non sa come sia, non era lì nelle due settimane in cui ho sofferto in ospedale e non ha a...