martedì 3 marzo 2020

Baby sitter uccide bimba di 20 mesi picchiandola e poi scuotendola troppo forte



Picchia la bimba della quale avrebbe dovuto prendersi cura fino a farle uscire le ossa. Shayla Boniello, ha ammesso di aver scosso e picchiato la piccola Patricia Ann Rader, di 20 mesi, fino a quando la piccola non ha perso i sensi ed è morta.




La donna, che si stava prendendo cura della piccola nell'abitazione della famiglia in Texas, ha telefonato ai soccorsi dicendo che la bimba non respirava. Quando è stata visitata, i medici hanno notato segni di violenza sul suo corpo, graffi, lividi, ossa fratturate così per la Boniello sono scattate le manette. La donna avrebbe scosso con violenza la bambina, picchiandola, per oltre 4 minuti, fino a quando le ossa della vittima non sono letteralmente esplose.

Secondo quanto riporta il Sun la babysitter è stata arrestata e ha confessato alla polizia di aver agito a seguito di un impeto di rabbia. Gli agenti hanno trovato tubi di marijuana accanto al letto dove è stata trovata la bambina. Ora la donna rischia la pena di morte.

Nessun commento:

Posta un commento

Coronavirus, secondo nuovi studi il virus si diffonde anche nell'aria

Oms pronta a rivedere regole su mascherine Protezioni facciali potrebbero essere consigliate a tutti su mezzi pubblici e posti