sabato 7 marzo 2020

Coronavirus, positiva una neonata di 45 giorni


Toscana, bambina di 45 giorni positiva al Coronavirus

Aumenta il bilancio dei contagiati da coronavirus in Italia. Nonostante il COVID-19 sembra colpire principalmente persone adulte ed anziani, cresce il numero di bambini che risultano positivi al tampone. In Toscana è rimasta colpita dal virus una neonata di soli 45 giorni, originaria di Massa. I genitori hanno deciso di allertare i soccorsi non appena la piccola, già influenzata, ha iniziato ad accusare difficoltà respiratorie.

Il caso

La piccola è stata sottoposta al tampone per due volte, e in entrambi i casi questo è risultato positivo: ecco perché l’infante è stata immediatamente trasferita al Meyer, l’ospedale pediatrico di Firenze dove è tuttora in isolamento. Al momento, le sue condizioni non sarebbero gravi ma data la tenera età è fondamentale tenerla sotto osservazione.

Non è l’unico caso in Toscana

Non si tratta dell’unica bambina toscana rimasta positiva al coronavirus. Qualche giorno fa, ad Arezzo, è stato ricoverato un bimbo di 10 anni figlio di un uomo contagiato. Nella stessa città, è stata disposta la quarantena per 112 alunni di una scuola elementare in seguito al contagio di una maestra. Un altro ragazzino di undici anni è sotto osservazione in provincia di Grosseto dopo il tampone che ne ha accertato la positività.

Coronavirus, i bambini sarebbero meno a rischio

Il responsabile dell’unità operativa materno infantile della Asl di Benevento ha voluto tranquillizzare circa la diffusione del coronavirus tra i bambini:
I casi non sono molti e i sintomi non sono gravi. Ma questo non vuol dire che la cosa debba essere sottovalutata. Anzi, invitiamo tutti i genitori che hanno un qualsiasi dubbio circa le condizioni dei propri figli a chiamare il proprio medico di base o il servizio di zona perché dovranno essere controllati. Il coronavirus rispetto ad altre forme virali attacca meno i bambini e le conseguenze dovrebbero essere blande. Ma la necessità è sempre quella di valutare caso per caso con estrema attenzione ha detto.
Il caso del neonato della Toscana è analogo a quello del bambino di Bergamorisultato positivo al coronavirus. L’infante, di soli 20 giorni, è stato ricoverato lo scorso lunedì nel reparto di Patologia neonatale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Begamo. Fortunatamente, le sue condizioni non sarebbero troppo gravi.

Nessun commento:

Posta un commento

Marito dice alla moglie incinta che “spera che muoia” e che “sanguini a morte” quando la vede in ospedale

“Gli ho detto che ci stavo provando, ma lui non sa come sia, non era lì nelle due settimane in cui ho sofferto in ospedale e non ha a...