mercoledì 11 marzo 2020

L'Oms dichiara la pandemia per il coronavirus.Ospedali italiani a rischio collasso



Non è più epidemia, ma pandemia


L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato la pandemia per l'emergenza coronavirus, dopo che negli ultimi giorni il contagio ha coinvolto quasi tutte le nazioni europee, soprattutto l'Italia, ormai il secondo Paese al mondo per numero di casi. Ciò comporterà una modifica anche delle decisioni prese dai singoli Stati.


A dare l'annuncio il capo dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing da Ginevra: «Abbiamo valutato che il COVID-19 può essere caratterizzato come una situazione pandemica», le sue parole. «L'Oms ha valutato questa epidemia giorno dopo giorno e siamo profondamente preoccupati sia dai livelli allarmanti di diffusione e gravità, sia dai livelli allarmanti di inazione». «Siamo incoraggiati dalle misure aggressive adottate dall'Italia, speriamo che abbiano effetti nei prossimi giorni», ha aggiunto.


"ITALIA, OSPEDALI A RISCHIO AFFATICAMENTO" «L'Italia ha attualmente 900 persone ricoverate nelle terapie intensive, con un enorme sforzo da parte del personale sanitario, che è a rischio di affaticamento e anche di una potenziale carenza di dispositivi. Dobbiamo muoverci velocemente per affrontare questi rischi». A sottolinearlo Mike Ryan, a capo del Programma di emergenze sanitarie dell 'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in conferenza stampa a Ginevra. «Gli ospedali e il personale hanno bisogno del nostro aiuto, di strumentazione, per fare un buon lavoro. Iran e Italia sono ora in prima linea e stanno soffrendo, ma garantisco che presto molti altri Paesi saranno nella stessa situazione».

Nessun commento:

Posta un commento

Coronavirus, 400 milioni di euro per i buoni spesa: ecco lo stanziamento per ogni Comune

Coronavirus, 400 milioni di euro per i buoni spesa: ecco lo stanziamento per ogni Comune .