venerdì 3 aprile 2020

Coronavirus, buoni spesa caricati direttamente sulla tessera sanitaria



Durante l’emergenza Coronavirus il Governo ha destinato ai Comuni italiani buoni
alimentari per un totale di 400 milioni di euro da assegnare alle persone che si trovano in gravi difficoltà

Ma come pensano di distribuirli i Comuni italiani? Mentre si sta decidendo su come procedere, il Sindaco di Cesena Enzo Lattuca, ha dato il via all’utilizzo dei buoni spesa digitali caricando i crediti sulla tessera sanitaria dei cittadini indigenti. La Protezione Civile ha assegnato al Comune di Cesena 500.000 euro.
Già in passato l’Amministrazione comunale di Cesena ha utilizzato questa modalità. Le famiglie che si trovano in emergenza economica a causa della grave crisi che si è venuta a creare a causa del Coronavirus, devono fare richiesta al Comune motivando lo stato di necessità
Una procedura che snellirebbe di gran lunga le lungaggini burocratiche. Sarà quindi possibile fare la spesa nei punti convenzionati pagando con la tessera sanitaria prepagata.
Fortunatamente da altri Comuni si stanno già informando per adottare lo stesso modello.

Nessun commento:

Posta un commento

Domenica Live, Valentina Persia: «Ecco cosa mi è accaduto dopo il parto quando sono diventata mamma»

  Valentina Persia, a Domenica Live , racconta la depressione post-partum.