giovedì 23 aprile 2020

Coronavirus, da maggio congedi e bonus alle famiglie con figli: ecco a chi spettano



Coronavirus, congedi e bonus alle famiglie con figli: ecco a chi spettano. Gli aiuti partiranno da maggio.



Sono in arrivo, nel mese di maggio, nuovi congedi e bonus dedicati all’aiuto delle famiglie. Le scuole resteranno chiuse a causa del Coronavirus e di certo le famiglie avranno bisogno di aiuti per andare avanti. In questo contesto, il governo sta pensando anche a loro nel decreto che sta per essere emesso. Tra le misure che verranno prese, il raddoppio del congedo parentale che permette ai genitori che lavorano e hanno figli sotto i 12 anni di ottenere permessi fino a 15 giorni al 50% della retribuzione.


Vi sarà anche l’opportunità di attivare un voucher baby sitter invece del congedo, ma stavolta senza ulteriori risorse poiché si tratta di una misura richiesta solo da 40.000 famiglie, ragion per cui ci sono già le risorse avanzate dal primo stanziamento. Tuttavia, non si sa ancora se è possibile richiedere di nuovo il bonus per le stesse famiglie che ne hanno già usufruito.


Tra le nuove misure ci sarà l’assegno figli, ossia un assegno con cadenza mensile che varia a seconda del numero di figli e del reddito. Nello specifico, a seconda dei suddetti requisiti, verranno assegnati 160 euro per chi ha un reddito dino a 7mila euro l’anno, 120 euro a chi ha un reddito compreso tra 7mila e 40mila e 80 euro per importi ancora maggiori di reddito. L’idea della ministra Bonetti sarebbe di introdurre tale reddito per chi ha figli fino a 14 anni, da aprile a dicembre. Il Mef sta valutando.



Chi può richiedere i congedi parentali:

Sempre per quanto concerne i congedi parentali, i congedi richiesti da chi ha figli tra i 13 e i 16 anni, la retribuzioni sarà zero. Possono richiedere il congedo genitori dipendenti nei settori privato, pubblico, iscritti alla gestione separata o autonomi iscritti all’Istituto di Previdenza Sociale (Inps).


Nessun commento:

Posta un commento

Bimbo di 18 mesi ingerisce gel igienizzante. La nonna pensava fosse uno snack alla frutta

In Canada un bambino di 18 mesi ha ingerito un gel igienizzante sfiorando la tragedia.