mercoledì 1 aprile 2020

Coronavirus, Lombardia contro Viminale per le uscite genitori-figli: "Vale nostra ordinanza". Crimi: "Non paghino i bambini"



Gallera e Fontana contro la decisione di permettere ai genitori di minori di uscire con i figli: "Messaggio devastante, servono almeno altri 15 giorni in casa". Crimi: "Nessun allentamento dei controlli, vale solo per bimbi piccoli". Misiani: "Gallera pensi a fare più tamponi"




No alla circolare del Viminale che consente ai genitori di minori di fare passeggiate intorno alla propria casa con i figli. "Un messaggio devastante", per l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera che annuncia: "Vedremo se c'è possibilità di attivare ordinanze o altro che la vanifichino, lo valuteremo con il governatore Fontana e ragioneremo".



Ed è il governatore Attilio Fontana ad aggiungere: "In Lombardia non cambierà nulla di quello che c'è nella mia ordinanza, è un errore psicologico, è la dimostrazione che si stanno alzando le difese, che si sta mollando la presa, che la gente deve illudersi che stia finendo tutto. Questo è l'effetto più sbagliato", ha detto a Radio 1, aggiungendo, in risposta alla domanda se si rischia una multa nel caso in cui si venga sorpresi a fare una passeggiata con i figli: "Se non c'è una motivazione valida e non si è distanziati si'".

Nessun commento:

Posta un commento

Neonata sottoposta a taglio cesareo dopo 24 ore dalla sua nascita,«era incinta della sua gemella parassita»

  Partorisce sua figlia incinta. U na donna ha scoperto che la sua neonata era incinta subito dopo averla partorita.