mercoledì 15 aprile 2020

Genitori comprano un gonfiabile per far giocare i loro figli:Bimbo di 11 anni muore fulminato




Avevano comprato un castello gonfiabile per far divertire i figli durante il lockdown decretato in Sudafrica. 


Una scelta che Paul e Rhodine de Beer rimpiangeranno per tutta la vita: Pedre, il loro bambino di 11 anni, è morto fulminato nel weekend mentre correva intorno a quel castello, ucciso dal generatore che ne azionava il gonfiaggio.





Paul e Rhodine temevano che la noia avrebbe fatto impazzire Pedre e la figlia Anele, 5 anni.  Avendo un grande giardino a disposizione, tre settimane fa hanno pensato che quel castello avrebbe regalato ai loro piccoli delle ore di sano divertimento. Nel weekend la tragedia: Pedre stava correndo intorno al castello quando è inciampato sul generatore, iniziando a “tremare” in modo incontrollato. I genitori hanno chiamato immediatamente l’ambulanza, ma, nonostante i tentativi durati un’ora, i medici non sono riusciti a rianimare il bimbo.

 
«Paul e Rhodine sono devastati e Anele è persa senza  il fratello maggiore - ha detto un amico di famiglia - Il castello sembrava un'ottima idea per far giocare i bambini. Non è chiaro cosa sia successo. Forse c’è stata una dispersione o un corto circuito. Per questa famiglia ci vorrà del tempo perché riescano a superare questa tragedia». Jaco Billing, portavoce della scuola di Pedre, ha voluto ricordare il piccolo: «Era un bellissimo bambino con gli occhi azzurri e la faccia lentigginosa. Era molto amato dai suoi compagni e dagli insegnanti. Rimarrà sempre nelle nostre preghiere».

Nessun commento:

Posta un commento

Trapianto su un bimba di 17 mesi affetta da leucemia e positiva al Covid

  Una bimba di 17 mesi, risultata positiva al Covid e affetta da una grave forma di leucemia, è stata sottoposta a un trapianto.