martedì 30 giugno 2020

Bimbo di sei mesi colto da malore improvviso, salvato da un agente fuori servizio



Una tragedia scampata solo grazie alla prontezza e alle conoscenze di primo
soccorso di un agente fuori servizio, capitato lì quasi per caso. Un vero e proprio miracolo, quello di un bimbo di appena sei mesi che, colto da un improvviso malore, è stato salvato grazie al massaggio cardiaco.


Una tragedia scampata solo grazie alla prontezza e alle conoscenze di primo soccorso di un agente fuori servizio, capitato lì quasi per caso. Un vero e proprio miracolo, quello di un bimbo di appena sei mesi che, colto da un improvviso malore, è stato salvato grazie al massaggio cardiaco.

È accaduto la scorsa settimana in Spagna, alle porte di Madrid: il piccolo Izan si trovava insieme ad alcuni familiari e amici in un giardino pubblico di Leganés, quando all'improvviso ha sofferto un arresto cardiorespiratorio. In quei drammatici momenti, però, le urla di disperazione avevano richiamato l'attenzione di un giovane agente della Guardia Civil, Christian Rios, appartenente alla caserma di Las Rozas e in quel momento fuori servizio. Lo riporta 20minutos.es.


Christian, senza esitare un solo istante, ha subito praticato un massaggio cardiaco al bambino, rianimandolo e affidandolo poi alle cure del personale di un'ambulanza, che lo aveva portato in ospedale per accertamenti. 

I medici che lo hanno visitato non hanno notato nel piccolo alcuna anomalia e hanno accertato le sue perfette condizioni di salute: il malore, con tutta probabilità, potrebbe essere causato dalla rara (ma non rarissima) e misteriosa 'sindrome della morte improvvisa del lattante'. 

Dopo qualche giorno, l'agente Christian ha anche incontrato di nuovo il piccolo Izan: come fa sapere la Guardia Civil, i due ora sono «amici per sempre».

Nessun commento:

Posta un commento

Uccide di botte la figlia di 2 anni della compagna perché non sa usare il vasino

  Un uomo è accusato di aver ucciso la figliastra di due anni picchiandola 60 volte per non aver usato il vasino.  Anton   Proskurin  avrebb...