martedì 9 giugno 2020

Mattia, le ultime parole della mamma: «Resta con me, non mi lasciare». Gli amici: «Una scena straziante»



Una scena straziante, quella della morte di Mattia Roperto, il ragazzino di appena 14 anni investito e ucciso da un'auto a Roma. 



Quando la mamma è arrivata sul luogo dell'incidente, non lontano dalla casa in cui vive la famiglia (mamma, papà, Mattia e il fratellino più piccolo), è scoppiata in lacrime: «Mattia resta con mamma, non mi lasciare», le sue tragiche parole. «Era sconvolta - dicono le mamme di alcuni amici del ragazzo - anche noi non dimenticheremo mai quella scena. È stato terribile, una scena straziante. Non la dimenticheremo mai».


Intanto sul luogo dell'incidente è un pellegrinaggio continuo di amici che lasciano fiori. Ed è spuntato un cartello: «La vita vale più di una corsa in macchina» e una scritta sull'asfalto «Ciao M.». Lacrime e abbracci sul luogo in cui nella tarda serata di ieri Mattia è morto, in zona Infernetto a Roma. «Stavamo andando da un comprensorio all'altro - racconta un amico che era con lui - eravamo in sette. Lui era pochi metri avanti a me».

Nessun commento:

Posta un commento

Aborto farmacologico in day hospital, Speranza: "In pieno rispetto della legge 194"

Le nuove linee guida, basate sull'evidenza scientifica, prevedono l'interruzione volontaria di gravidanza con metodo farmacolo...