giovedì 2 luglio 2020

Gemellini uccisi, esami tossicologici per capire se il papà li aveva narcotizzati. «La bimba legata prima di essere strangolata»




Come sono morti davvero Diego ed Elena, i due gemellini di 12 anni uccisi dal padre Mario Bressi, che dopo il duplice omicidio si è suicidato buttandosi da un ponte a una decina di chilometri di distanza? Ci vorranno alcuni giorni per ottenere i risultati degli accertamenti tossicologici sui corpi dei due bambini, uccisi nella notte tra venerdì e sabato nell'appartamento di Margno, in Valsassina, dov'erano in vacanza proprio col papà.



Gli accertamenti, disposti anche sul corpo del padre, sono stati effettuati per capire l'eventuale assunzione di tranquillanti o altro. Dall'autopsia eseguita ieri risulta che i piccoli siano stai strozzati: la bambina sembra che avesse segni di contenzione, quasi fosse stata legata prima di essere uccisa, a giudicare da alcuni segni sulle braccia. non li aveva invece il bambino.

Intanto il pm Andrea Figoni e il procuratore di Lecco, Antonio Chiappani, che stanno indagando sulla triste vicenda in collaborazione con i carabinieri, continuano l'analisi del contenuto dei telefonini trovati e del computer di Bassi.

Nessun commento:

Posta un commento

Mamma fa bere la birra alla figlia di 6 mesi: «La ama», ma il web si scatena

  Mamma fa bere birra alla figlia di 6 mesi e  sul web scoppia la polemica. Una donna ha postato sul social Reddit la foto della figlia di a...