mercoledì 1 luglio 2020

Kate Middleton e William, il metodo "Chat Sofa" per educare i 3 figli: Ecco di cosa si tratta



Nella famiglia reale l’educazione è un aspetto di vitale importanza: Filippo venne mandato in
collegio, così come Carlo che però non ebbe vita facile tra soprusi e pregiudizi, mentre Elisabetta II ha sempre studiato a casa con la sorella grazie ad un educatore privato. Il galateo e i protocolli da rispettare erano materia scolastica tanto quanto letteratura o storia, tuttavia le cose sono parecchio cambiate da quando William Kate Middleton hanno avuto George, Charlotte e Louis

I duchi di Cambridge, infatti, hanno optato per un metodo decisamente non convenzionale rispetto alla severità con cui hanno da sempre avuto a che fare nella Royal Family e stanno crescendo bambini felici, intelligenti, vivaci e allo stesso tempo molto educati. Mai sentito parlare del metodo "Chat Sofa"?

Parola d’ordine: dialogo. William d’Inghilterra e Kate Middleton hanno lo stesso approccio in materia di educazione dei figli: entrambi infatti pare siano contrari al cosiddetto «naughty step», ossia imporre un periodo di riflessione silenziosa al bambino dopo una marachella, e privilegino invece il metodo «Chat Sofa», vale a dire fermarsi sul divano per discutere delle motivazioni e delle conseguenze di un simile comportamento.
«I duchi di Cambridge non urlano mai a George, Charlotte e Louis», ha rivelato una fonte al Sun. «Gridare l’uno contro l’altro non è ammesso e non esistono punizioni come stare in castigo. Se uno dei figli assume un atteggiamento sbagliato, William e Kate adottano un approccio comunque conciliante e provano a spiegare le loro ragioni», aggiunge l’insider. «Sono due genitori severi, ma la bravura è riuscire a non apparire tali».
Una figura chiave legata alla formazione dei principini è senza dubbio la celebre tata, Maria Borrallo. «Ha un comportamento deciso, ma non agisce mai unilateralmente per quanto riguarda la disciplina dei bambini», si legge ancora sul tabloid. «Seppur i Cambridge siano molto rigidi su alcuni aspetti dell’educazione dei figli, hanno comunque la dote di ascoltarli sempre. Tutto si svolge in un’atmosfera rilassata, senza nervosismo».
Un metodo che sembra funzionare visto che George (quasi 7), Charlotte (5) e di recente pure Louis (2) raramente fanno i capricci in pubblico: «L’intera famiglia mangia spesso all’Hurlingham Club (un esclusivo club sportivo nel quartiere di Fulham) e i bambini sono soliti comportarsi bene», hanno raccontato testimoni oculari. «Fanno la fila al ristorante con i genitori, non chiedono favori speciali e mangiano quasi sempre tutto».
«Dipende da cosa c’è in tavola», ha specificato di recente William. «Se c’è un cibo che loro amano allora va tutto liscio, in caso contrario la faccenda si complica». D’altronde sono pur sempre bambini.



Nessun commento:

Posta un commento

Neonata sottoposta a taglio cesareo dopo 24 ore dalla sua nascita,«era incinta della sua gemella parassita»

  Partorisce sua figlia incinta. U na donna ha scoperto che la sua neonata era incinta subito dopo averla partorita.