martedì 7 luglio 2020

Rifiutò le cure contro il cancro per far nascere la figlia: Gemma muore a 29 anni




Una giovane donna di 29 anni, che per far nascere la figlia aveva rifiutato di sottoporsi a cure contro un cancro alle ovaie, è morta dopo diversi anni passati a lottare contro il terribile male che l'aveva colpita e che non aveva mai smesso di perseguitarla.



L'inglese Gemma Nuttall non ce l'ha fatta: come riporta People, era l'inizio del 2014 quando la donna, al quarto mese di gravidanza, aveva scoperto di essere affetta da un cancro alle ovaie ma voleva dare alla luce la bimba che portava in grembo, rifiutando di abortire e sottoporsi alle necessarie cure. Nonostante il parere dei medici, Gemma aveva deciso di portare avanti la gravidanza, ma insieme alla sua bimba anche il tumore stava crescendo. Per salvarle la vita, i medici decisero di praticarle un parto cesareo, facendo nascere alla trentaseiesima settimana la piccola Penelope e operando d'urgenza la neo-mamma, estirpandole il cancro e iniziando a sottoporla a chemioterapia e radioterapia.


Nel frattempo, però, il cancro che aveva colpito Gemma si era esteso alla cervice uterina. Per due anni, Gemma si era sottoposta alle cure del caso, mentre vedeva crescere la bimba che aveva voluto con tutta quella forza. La situazione, ad aprile 2016, era però peggiorata in maniera drammatica: Gemma era stata colpita da un cancro anche al cervello e ai polmoni. L'unica possibilità di sopravvivenza, in quel momento, era un costosissimo e sperimentale trattamento, che la famiglia della ragazza aveva deciso di finanziare con una raccolta fondi. Anche l'attrice Kate Winslet si era appassionata alla battaglia di Gemma: «Dobbiamo aiutarla, dobbiamo farlo per lei e soprattutto per la sua bimba, che la ama e ha bisogno di lei».


All'inizio di quest'anno, dopo le cure, Gemma sembrava aver vinto la sua lunga battaglia. Pochi mesi dopo, invece, i medici le hanno diagnosticato un altro cancro, questa volta spinale. Il male, poi, era tornato a colpirla di nuovo al cervello e ai polmoni. Questa volta, però, Gemma non ce l'ha fatta: come rivela la madre sulla pagina della raccolta fondi, la ragazza se ne è andata lo scorso 14 ottobre. 

Nessun commento:

Posta un commento

Bambina di 12 anni stuprata durante il lockdown da tre uomini: erano ospiti della sua famiglia nella loro casa a Fondi

  Una  ragazza di 12 anni  è stata  violentata  ripetutamente da  tre uomini  durante il  lockdown . I tre, tutti di nazionalità indiana cos...