sabato 22 agosto 2020

Abbandonata dalla madre alla nascita, Sara attende da 48 giorni una famiglia: vive in ospedale da quando è nata





L'ha messa al mondo e le ha dato il suo cognome, senza tuttavia riconoscerla ufficialmente.




Così, Sara - il nome è di fantasia - dal 5 luglio, giorno in cui è nata, è rimasta nel reparto di Pediatria e Neonatologia dell'ospedale Dimiccoli di Barletta. La madre non è mai tornata a prenderla in ospedale, anche per motivi attinenti al suo precario stato di salute, ha scelto di abbandonarla e ora la piccola è pronta per trovare una nuova famiglia, per essere adottata. 




Per Sara è stato nominato un tutore, incaricato di provvedere ad assolvere tutte le pratiche per l'adozione, come previsto dalla legge. Ma da quel 5 luglio nulla è ancora cambiato e a prendersi cura di Sara sono medici, infermieri e oss del reparto, che hanno acquistato per lei tutine e giochi. 




Alessandro Delle Donne, direttore generale della Asl Bt, ha chiarito che «la bambina sta bene ed è continuamente monitorata e controllata nel reparto di Neonatologia e Pediatria, protetta da cure amorevoli e solidarietà. Ci stiamo prendendo cura in attesa che si esprima il Tribunale dei Minori».

Nessun commento:

Posta un commento

Uccide di botte la figlia di 2 anni della compagna perché non sa usare il vasino, choc in Russia

U na drammatica notizia ha fatto il giro del mondo. Una bimba di due anni è morta dopo essere stata picchiata dal patrigno. L’uomo è stato a...