venerdì 7 agosto 2020

Coronavirus, infermiera perde una gamba dopo aver ignorato il dolore per fare i turni in ospedale



Sette Buenaventura, 26 anni, di Eccles, Greater Manchester, stava facendo turni di 12 ore
quando si è resa conto di sentire pulsare il suo polpaccio destro, sintomo di un terribile male che ha ignorato per continuare i turni di lavoro

Le è stata amputata la gamba a Sette Buenaventura, l’infermiera 26enne che stava rischiando la vita a causa di crampi fortissimi al polpaccio dovuti ai turni estenuanti di oltre 12 ore avuti in reparto durante il coronavirus. Durante il periodo della pandemia la Buenaventura ha iniziato a sentire il suo polpaccio pulsare: la donna ha ignorato il sintomo fino a quando i test effettuati le hanno rivelato di avere un sarcoma che, nel giro di poche settimane, ha raddoppiato le sue dimensioni.

Ha perso una gamba ma non vuole arrendersi



Sette, che lavora anche come modella part-time, venne devastata dal sapere che l’unico modo per salvarsi fosse quello di perdere una gamba. “Mi hanno detto che l’unico modo per salvarmi la vita era di rimuovere la mia gamba. Mi è stato diagnosticato ad aprile e la mia gamba era sparita a maggio. Non c’era proprio il tempo di preoccuparsene, dovevo solo capire cosa stessero dicendo”, ha detto Sette al Mirror, “quando il Covid-19 è iniziato abbiamo lavorato a pieno, non abbiamo avuto il tempo di preoccuparci di dolori”. 
La donna ha infatti avuto un brutto crampo per otto settimane prima di dirlo al personale del Salford Royal Hospital. Sette è ora priva di cancro e riuscirà a ritornare totalmente in forma entro la fine di questo mese. Se la sua riabilitazione procede senza intoppi, tornerà a salvare vite umane già a novembre
Sette ora vuole diffondere consapevolezza per aiutare gli altri: “È importante per chiunque abbia un dolore persistente controllarlo. Se l’avessi scoperto prima, probabilmente ora mi troverei in una posizione diversa“, ha detto la donna “Anche se non lascerò che ciò ostacoli i miei obiettivi di vita, ora che è successo sento che dovrei almeno cercare di evitare che ciò accada nelle altre persone”. 

Nessun commento:

Posta un commento

Uccide di botte la figlia di 2 anni della compagna perché non sa usare il vasino

  Un uomo è accusato di aver ucciso la figliastra di due anni picchiandola 60 volte per non aver usato il vasino.  Anton   Proskurin  avrebb...