venerdì 21 agosto 2020

Coronavirus, neonato ricoverato a Bari





Un neonato è stato ricoverato precauzionalmente all'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari. 




È in condizioni stabili. Lo fa sapere il direttore generale dell'Asl Bari, Antonio Sanguedolce. Il bimbo è tra i 35 contagi di Coronavirus registrati oggi in Puglia, uno dei quattro individuati durante il triage in strutture sanitarie di Bari e «per i quali - ha precisato - sono in corso le indagini epidemiologiche».



Salgono ancora i nuovi contagi da Coronavirus in Puglia: oggi su 2.931 tamponi processati sono stati rilevati 35 casi. Sono 14 in provincia di Bari; 4 nella Bat; 12 in provincia di Foggia; 5 in provincia di Lecce. Si tratta del numero di contagi più alto dal 7 maggio scorso. Non sono stati registrati decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 279.245 test, sono 3.996 i pazienti guariti e 419 i casi attualmente positivi (ieri 389), di cui 65 ricoverati, in aumento rispetto ai 58 di ieri.



Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.970. Un neonato ricoverato precauzionalmente al Giovanni XXIII è uno «dei 14 casi in provincia di Bari, che sono in buona parte rientri dall'estero (5 dalla Grecia, 1 da Spagna, 1 da Malta) e 3 contatti stretti di casi già in sorveglianza. Sono stati individuati anche 4 casi positivi durante l'attività di triage in struttura sanitaria, tra cui il neonato, per i quali sono in corso le indagini epidemiologiche».



Nella Bat «sono tutti provenienti da Malta i 4 casi registrati oggi. Hanno correttamente fatto autodichiarazione e sono stati sottoposti a tampone. Sono in corso le indagini epidemiologiche sui contatti diretti», spiega Alessandro Delle Donne, dg della Asl Bat. «Dei 12 casi in provincia di Foggia - sottolinea il direttore generale della Asl, Vito Piazzolla - 9 sono collegati a tre focolai già noti e circoscritti e 3 sono persone rientrate da Croazia, Malta e Ciad». «A Lecce - spiega il dg Rodolfo Rollo - dei 5 casi registrati 2 riguardano rientri dalla Spagna e 3 contatti stretti di persone positive già note».

Nessun commento:

Posta un commento

Marito dice alla moglie incinta che “spera che muoia” e che “sanguini a morte” quando la vede in ospedale

“Gli ho detto che ci stavo provando, ma lui non sa come sia, non era lì nelle due settimane in cui ho sofferto in ospedale e non ha a...