giovedì 13 agosto 2020

Morte celebrale per il bimbo a cui aveva sparato il nonno: "Il colpo è partito per errore"





Un bambino di 7 anni è stato gravemente ferito da un colpo d'arma da fuoco alla testa mentre era a casa del nonno in zona Conca d'Oro, a Roma. Il piccolo è stato portato all'Umberto I, dove ne è stata dichiarata la morte cerebrale. 




E' stato il nonno di 76 anni a sparare: alla polizia ha detto che "il colpo è partito" mentre riponeva la pistola. Nell'abitazione anche il papà del bimbo che ha sentito lo sparo dal bagno.



Era stato il padre a portare il piccolo nella casa del nonno, che detiene un'arma regolarmente denunciata. Oltre al personale sanitario del 118, sono intervenuti anche gli uomini della polizia scientifica per gli accertamenti del caso.  Al momento chi indaga esclude il gesto volontario e fa rientrare la vicenda in una tragica fatalità. Il procedimento in Procura sarà rubricato con il reato di omicidio colposo.

Nessun commento:

Posta un commento

Bimbo di 18 mesi ingerisce gel igienizzante. La nonna pensava fosse uno snack alla frutta

In Canada un bambino di 18 mesi ha ingerito un gel igienizzante sfiorando la tragedia.