venerdì 7 agosto 2020

Un papà di 7 figli muore mentre cerca di salvarli da acque agitate



Quel giorno è stato tragico e terribile per una famiglia che stava passeggiando lungo un
molo in North Carolina.

L’alta marea ha portato onde pericolose e quattro bambini sono stati trascinati in acqua. Il papà Johnny Lee Vann Jr. si è tuffato per salvarli.
È riuscito a portare in salvo uno dei suoi figli, ma ha fatto molta più fatica a salvare gli altri.


L’aiuto è arrivato, ma il papà Johnny lo ha rifiutato e ha istruito i bagnini e i soccorritori di salvare prima i suoi figli.


“I passanti e i bagnini in spiaggia sono corsi ad aiutare, ma Johnny ha insistito per far salvare prima i nostri figli,” ha raccontato la moglie Dawn Vann a WECT-6 News. “Avrebbero potuto salvarlo facilmente. Ma lui ha detto: ‘Non pensate a me, salvate i miei figli’, non gli interessava nient’altro.”
Una volta che tutti i bambini sono stati portati al sicuro fuori dall’acqua, il papà di 35 anni era già stato sommerso. È morto dopo 45 minuti di massaggio cardiaco.


“Lo ricorderemo come un eroe”


“Non si potrebbe chiedere una persona migliore,” ha aggiunto Dawn. “Avrebbe potuto prendere chiunque altro. Insomma, avrei preferito che prendesse me piuttosto che lui.”


La figlia Kierstyn ha detto a WECT-6 News che il papà era un enorme supporto per loro.


“Il suo spirito è ancora vivo e tutti quanti lo ricorderemo come un eroe,” ha detto

Nessun commento:

Posta un commento

Uccide il figlio di un mese mentre gioca alla playstation, poi chiama la moglie e confessa

Uccide il figlio  di poco più di un  mese  mentre  gioca con la PlayStation.