giovedì 8 ottobre 2020

Un bimbo di 2 anni non riesce a trattenere la pipì, il patrigno lo uccide davanti alla madre


 

John Powers, 47 anni è stato condannato per l'omicidio del piccolo "JoJo" Gaborsky.

Prima chiama il suo bambino ritardato poi lo uccide di botte davanti ai suoi occhi. E' finita nei guai anche la mamma che ha assistito all'omicidio senza fare nulla. 


A far arrabbiare l'uomo è stato un piccolo incidente con il vasino, il piccolo di due anni non è riuscito ad usarlo facendo la pipì addosso. L'uomo sarebbe andato su tutte le furie e ha iniziato a colpirlo con una cintura. Il bambino ha iniziato a mostrare segni di imbarazzo per l'accaduto e l'uomo si sarebbe arrabbiato ancora di più buttandolo per terra colpendolo sotto gli occhi della mamma che però non ha fatto nulla per intervenire.


L'ha picchiato talmente forte che il bambino ha perso i sensi ed è morto. Per 15 giorni è rimasto a casa in gravi condizioni finquando la coppia non lo ha portato in ospedale dove è morto 2 giorni dopo il ricovero. Sul corpo del bimbo diversi segni, graffi, lividi, fratture ed un emorragia celebrale.

Il patrigno è stato condannato mentre la madre ha patteggiato una condanna dai 3 ai 15 anni di carcere. La donna ha ammesso di aver assistito all'aggressione, con la giustificazione che temeva per la sua stessa vita. 

Nessun commento:

Posta un commento

Tragedia familiare: madre uccide a martellate la figlia di 3 anni dopo aver preso un cocktail di antidepressivi

  Uccide a   martellate la figlia di tre anni , dopo aver ingerito diversi  antidepressivi , e poi tenta il suicidio . Una giovane mamma si ...