martedì 17 novembre 2020

Da oggi tutti gli studenti che saranno impegnati con la dad potranno seguire le lezioni online senza consumare i giga del telefonino


 


La didattica a distanza senza consumare gigabyte. 


Da oggi le studentesse e gli studenti potranno seguire le lezioni online senza consumare il traffico dati degli abbonamenti ai telefoni cellulari. I ministri dell'Istruzione Lucia Azzolina, per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e per l'Innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano hanno invitato i principali operatori di telefonia mobile a identificare soluzioni che agevolino i ragazzi nel seguire le lezioni da remoto. Tim, Vodafone e Wind Tre hanno accolto l'invito del governo ed escluderanno le piattaforme di didattica a distanza dal consumo di gigabyte previsto negli abbonamenti. 

Nessun commento:

Posta un commento

Fa una visita oculistica e gli trovano un tumore, Lorenzo (9 anni) operato d'urgenza: il paese si mobilita

  Sono ore d’angoscia per l’intera comunità di  Arsego  (Padova) per le condizioni di salute del piccolo  Lorenzo Facco , 9 anni, operato d’...