domenica 22 novembre 2020

Le raccomandazioni del Governo per il cenone di Natale, a tavola in sei sia a casa che al ristorante


 

Questo sarà il primo Natale che affronteremo sotto emergenza per il Covid e si spera anche l'ultimo, si può dire che inizierà già il 3 dicembre, quando scadrà l'ultimo Decreto e saranno varate le nuove regole per le Festività.


Secondo le prime indiscrezioni ci sarà un nuovo Decreto che partirà dopo il 3 dicembre fino ad arrivare a ridosso delle Feste, poi arriverà uno dedicato alle Festività. Tra le certezze, quella che le abituali tavolate tra parenti e amici quest'anno saranno un ricordo anche se potrebbe essere decretata l'apertura serale per ristoranti e pub e con una deroga da 4 a sei commensali. 


Per il Cenone in casa ci saranno raccomandazioni e non divieti, che sono inapplicabili: plausibile che non si possa essere più di sei a tavola, quindi al massimo solo conviventi e parenti stretti. «Questo Natale - conferma il sottosegretario alla Salute Sandra Zampa - dobbiamo sforzarci di essere il meno numerosi possibile» perché «più si allarga la cerchia di persone che non si frequenta abitualmente e maggiore è il rischio». Dunque «immagino si possa dire 5-6 persone al massimo, ma è ovvio che non sarà possibile controllarlo».

Nessun commento:

Posta un commento

Marta la bimba di Palermo morta durante l'ora di educazione fisica avrebbe avuto un malore improvviso

Palermo, una città sotto shoc per la scomparsa della piccola Mara di soli 10 anni, morta durante l'ora di educazione fisica.