lunedì 22 febbraio 2021

Mamma si getta dal ponte con il figlio in braccio, il bambino è salvo: è uscito dalla terapia intensiva


 


È sopravvissuto dopo essere caduto dal ponte tra le braccia della madre il bambino di 18 mesi soccorso a Pederobba, in provincia di Treviso



La madre si è gettata dal ponte di Vidor, a venti metri di altezza, mentre lo teneva in braccio ed è morta sul colpo. Il piccolo sembra essere ormai fuori pericolo: è uscito dal reparto di Terapia intensiva per essere ricoverato in Pediatria. Secondo i medici non ha riportato lesioni permanenti e quando sarà guarito completamente potrà tornare dal papà.



Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, la donna - una 31enne di Fanzolo di Vedelgo -  si è lanciata dal ponte e ha fatto da scudo con il suo corpo al bambino nella caduta. Quella sera doveva andare a casa dei parenti, ma ha fermato l'auto nei pressi del ponte e si è gettata. La sorella della 31enne ha allertato le forze dell'ordine non vedendola arrivare.




 

Una volta sul posto i vigili del fuoco si sono calati giù dal ponte e hanno individuato i corpi. Il piccolo era ancora in vita. «Pensavo non ci fosse niente da fare, ma appena avvolto nelle coperte si è subito mosso e ha pianto», ha raccontato l'operatore che lo ha soccorso.

 




Sembra che la donna stesse attraversando un periodo difficile e che fosse depressa. Non si sa con certezza quali fossero i suoi problemi. Intanto, il bambino è sopravvissuto e potrà tornare presto in famiglia. «Sarà lui a darmi coraggio», ha detto il padre a La Tribuna di Treviso.

Nessun commento:

Posta un commento

Giovane mamma 32enne si toglie la vita: non è riuscita a superare la violenza di gruppo subita

Aveva solo 32 anni  Nicola McIntyre,  una donna che il 29 agosto scorso si è tolta la vita.