mercoledì 14 aprile 2021

Bimbo di 10 anni muore mentre gioca a calcio a scuola: Sbatte la testa a causa delle scarpe troppo grandi


 


Muore dopo essere caduto mentre gioca a calcio. 



Yasir Hussain è morto a 10 anni dopo aver sbattuto la testa mentre giocava a scuola con i suoi amici. Il piccolo è inciampato mentre cercava di parare una palla e ha sbattuto con violenza la testa. Una botta che gli ha causato un gravissimo trauma cranico che si è rivelato essere fatale.



Gli esami condotti dopo la tragedia hanno portato alla conclusione che a causare l'incidente potrebbero essere state le sue scarpe di una misura eccessivamente più grande di quella del bambino. Il ragazzino, tifoso dell'Aston Villa Yasir Hussain, che sognava di diventare un calciatore professionista, ha subito un trauma cranico. Il personale della Leigh Primary School, Birmingham, ha chiamato subito il numero per le emergenze, ma sul posto non è arrivata un'ambulanza. La madre lo ha portato a casa, visto che sembrava stare meglio, ma poi è peggiorato.




 

Inizialmente è stata chiamata l'ambulanza, ma tardava ad arrivare, la scuola ha chiamato una seconda volta e nel frattempo il bambino ha cominciato a stare meglio, continuando a non arrivare alcun mezzo la madre ha così deciso di portarlo a casa. Il piccolo aveva un brutto ematoma, tendeva a tenere la testa all'indietro e aveva sonno, così la donna ha capito che si stava aggravando e ha chiamato i soccorsi che sono intervenuti per portarlo in ospedale dove poi è morto dopo 5 giorni.

Nessun commento:

Posta un commento

Denise Pipitone, spunta una foto di una rom che contattò Polizzi. Il legale di Piera Maggio: «Somiglianza notevole»

  Mattino Cinque  torna sul caso di  Denise Pipitone,  la bambina scomparsa nel 2004 da Mazara del Vallo.