venerdì 27 maggio 2022

Neonata di 6 mesi positiva alla cocaina, era ricoverata per emorragia cerebrale


 


È stata trovata positiva alla cocaina una neonata di sei mesi ricoverata da inizio maggio all'ospedale di Padova per emorragia cerebrale.



 Le tracce rilevate nei capelli e sulla pelle non sarebbero dovute a un'assunzione, ma a un 'contatto' esterno con la sostanza. Sul caso sono stati sentiti i genitori perché tra le ipotesi prese in considerazione dai Carabinieri vi è anche quella che la piccola abbia subito dei maltrattamenti. La bimba, come riportano i giornali locali, era stata trasferita d'urgenza dall'ospedale di Chioggia il 9 maggio dove era stata portata due giorni prima in preda a malesseri e vomito. Sarebbero stati notati anche dei traumi sul corpicino.




Gli esami medici portati avanti dall'equipe di Pedriatria hanno dimostrato come la causa dei traumi che avevano portato la piccola al Pronto soccorso dell'ospedale di Chioggia fossero riconducibili ad uno scuotimento violento e continuo, probabilmente per farla smettere di piangere: la cosiddetta sindrome del baby shake.




La bambina ora è fuori pericolo. Non è più ricoverata in Terapia intensiva ma da alcuni giorni è stata spostata nel reparto ordinario, dov'è tenuta in osservazione mentre i Servizi sociali del Comune di Chioggia e di Padova stanno ragionando su quale sia la soluzione migliore per la piccola. Al momento sembra escluso - almeno a breve - il ritorno dai genitori.



Fin da subito la procura di Venezia aveva aperto un fascicolo sul caso della neonata, arrivata in Pronto soccorso a Chioggia la notte di sabato 7 maggio per alcuni traumi sul corpo e poi trasferita d'urgenza, nel pomeriggio di lunedì 9 maggio, alla Pediatria di Padova.

Nessun commento:

Posta un commento

Elena Del Pozzo, il video della madre Martina Patti che corre al campo per scavare la buca

  La buca che ha accolto il corpo di Elena Del Pozzo, la bambina di 5 anni Mascalucia uccisa con 11 coltellate e poi fatta ritrovare dalla m...