martedì 7 giugno 2022

Bambino di due anni uccide il padre con una pistola incustodita, tragedia in Florida. A NY stretta sulle armi


 


Un bambino di due anni ha ucciso involontariamente il papà con una pistola lasciata incustodita. 



L'incidente è avvenuto in Florida, a Orlando, il 26 maggio scorso. La polizia giunta nell'abitazione ha visto la mamma cercare di soccorrere il marito, deceduto poi in ospedale. L'uomo e la donna erano in libertà condizionata per consumo di droga. Il bimbo ha trovato la pistola in una busta per terra e ha puntato al padre, che stava giocando a un videogioco. La madre, Marie Ayala, è ora accusata di omicidio colposo per grave negligenza e possesso di armi e munizioni.




Il governatore di New York firma e trasforma in legge i 10 provvedimenti approvati dai legislatori dello stato dopo la strage di Buffalo. «La violenza con le armi da fuoco è un'epidemia del Paese. Le preghiere non bastano, bisogna agire», dice Kathy Hochul che, con la sua firma, trasforma in legge anche l'aumento dell'età a 21 anni per l'acquisto di armi semiautomatiche.

Nessun commento:

Posta un commento

Ucciso a 5 anni dal fratellastro di 14: «Mi piace dare i pugni ai bambini»

  A 5 anni fu torturato e ucciso dai suoi familiari, oggi è stata fatta giustizia per il piccolo Logan Mwangi, un bimbo britannico trovato s...