giovedì 16 giugno 2022

Uccide bimbo di 5 anni e convince la madre a coprirlo: «E' sparito per seguire un gatto»


 


Picnic di famiglia per coprire l’omicidio di un bambino di 5 anni. 



E’ quanto hanno organizzato due 30enni nel sud della Russia nel territorio di Krasnodar. Secondo quanto ricostruito Sergei Bugorkov, di 28 anni, avrebbe picchiato a morte il piccolo Vova per poi convincere la madre del bimbo a inventare una storia da fornire alle autorità. Il piano prevedeva la scomparsa del bambino durante un picnic: «E' sparito per correre dietro a un gatto». Sfortunatamente per la coppia, riporta il Daily Star, le riprese delle telecamere di videosorveglianza del condominio hanno fornito una versione ben diversa. Nelle immagini che hanno portato all’arresto del 28enne, si distingueva il patrigno che uscendo di casa trasportava un grosso sacco all’interno del quale presumibilmente c’era il corpo di Vova. 



Il bimbo sarebbe stato preso a calci e pugni anche sulla testa la sera dell’8 giugno scorso durante una discussione. La famiglia sarebbe poi andata a dormire ma al risveglio il bambino giaceva morto nel letto. Si presume che Bugorkov abbia poi portato il corpo del ragazzo sulle rive del fiume Kuban e lo abbia sotterrato. Una volta dato l’allarme per la  “scomparsa” di Vova, la polizia ha setacciato l’area del presunto picnic scoprendo il corpo sepolto. La madre Alena, di 31 anni, non è stata arrestata, ma è attualmente indagata.

Nessun commento:

Posta un commento

Ucciso a 5 anni dal fratellastro di 14: «Mi piace dare i pugni ai bambini»

  A 5 anni fu torturato e ucciso dai suoi familiari, oggi è stata fatta giustizia per il piccolo Logan Mwangi, un bimbo britannico trovato s...