giovedì 2 giugno 2022

Cancro terminale diagnosticato durante il parto cesareo. Il dramma a 37 anni: «I medici dicevano che era solo ansia»


 


Dodici mesi di forti dolori allo stomaco, un intero anno in cui alle sue lamentele i medici hanno risposto che era ipocondriaca o che al massimo soffriva di sindrome dell'intestino irritabile. 



Così, una 37enne madre di tre figli ha scoperto di avere un tumore in fase terminale solo nel momento in cui si trovava sul tavolo operatorio per dare alla luce suo figlio tramite parto cesareo.



La tragica storia che unisce il dolore e la rabbia per una diagnosi che avrebbe fatto la differenza alla gioia di una madre per la vita che sta accogliendo viene dal Regno Unito. Protagonista è Lois Walker, la donna che ora ha denunciato lo studio medico a cui ha telefonato almeno 20 volte lamentando dolore e gonfiore per sentirsi ripondere di essere solo troppo ansiosa. 




Lois, che lavora in uno studio di ingegneria, si è ammalata per la prima volta nel giugno 2020 quando ha sperimentato strane abitudini in bagno e gonfiore intorno al diaframma. Chiamava regolarmente i medici del Dove Valley Practice, a Worsbrough, e visitava il Barnsley Hospital, ma tutto quello che le veniva detto è che poteva avere la sindrome dell'intestino irritabile. Lois ha continuato a telefonare al suo medico di base mentre i suoi sintomi peggioravano, ma le sono stati offerti solo farmaci per l'ipocondria. «Avevo già sofferto di cancro alla pelle, quindi ho detto al mio dottore: "Non pensi che potrei avere il cancro?"», ha raccontato al britannico Mirror. «E lui ha detto: "Oh no, stai solo invecchiando e il corpo non funziona più come una volta"».



Lois ha scoperto di essere incinta nel dicembre 2020 e 14 settimane dopo, durante un'ecografia, ha cominciato ad accusare un dolore davvero insopportabile. Quando il dolore è diventato troppo forte, è persino arrivata a dire ai medici che era pronta a suicidarsi con il suo bambino in grembo se non avessero preso seriamente in considerazione il suo caso. Ma anche stavolta le hanno somministrato della semplice morfina, oltre a contattare il servizio di salute mentale dopo la sua minaccia di suicidio.  



Solo quando ormai la gravidanza era arrivata al nono mese, il medico di Lois ha condotto un'indagine più approfondita che ha evidenziato una massa dietro al suo grembo. È stato immediatamente programmato un cesareo per il giorno successivo, e mentre Ray, il terzo figlio della 37enne, veniva al mondo il suo medico le ha detto che molto probabilmente aveva il cancro. «Il mio addome era così malato, c’erano tumori ovunque. Dissero che era come un sacco di sabbia che era stato aperto ed era finita ovunque», ha detto alla BBC. 



Nonostante sia stata sottoposta a chemioterapia subito dopo aver ottenuto la diagnosi, Lois ha poi scoperto che il suo cancro si era diffuso e sarebbe stato terminale. 

Nessun commento:

Posta un commento

Elena Del Pozzo, il video della madre Martina Patti che corre al campo per scavare la buca

  La buca che ha accolto il corpo di Elena Del Pozzo, la bambina di 5 anni Mascalucia uccisa con 11 coltellate e poi fatta ritrovare dalla m...