lunedì 26 giugno 2023

Neonata adottata dal vigile del fuoco che l'ha trovata, la moglie: «Rispetto per la mamma biologica, brava a lasciarla in un rifugio sicuro»


 


La storia della piccola Zoey ha fatto il giro del mondo. 



La bambina adottata dal vigile del fuoco che l'ha trovata e che non poteva avere figli ha commosso migliaia di persone. «Un segno del destino», ha detto qualcuno. Quella bambina adesso ha una mamma e un papà che la amano. E loro non hanno dimenticato la mamma che l'ha messa al mondo.



La moglie del vigile del fuoco, mamma adottiva della piccola, ha parlato della mamma biologica della bambina: «Per lei ho solo grande rispetto», ha detto la donna. «È stato incredibile, dopo 10 anni che aspettavamo, in due giorni l'abbiamo potuta portare a casa senza nessun intoppo». 



«Aveva con sé un biberon e stava riposando. L'ho presa e l'ho tenuta in braccio. Abbiamo incrociato gli occhi e basta. L'ho amata da quel momento», ha raccontato il neo papà. Da quel primo sguardo, la sua mente ha cominciato a elaborare quali sarebbero state le mosse successive: «Non ho chiamato subito mia moglie, perché non volevo svegliarla, ma sapevo che sarebbe stata d'accordo».



E così, quando ha accopagnato la bambina in ospedale per i dovuti controlli, le ha lasciato accanto un biglietto in cui chiedeva di poterla adottare: «Ho spiegato che io e mia moglie cercavamo da 10 anni di avere un bambino. Ho detto loro che avevamo completato tutti i nostri corsi nello stato della Florida e che eravamo registrati per l'adozione. Tutto ciò di cui avevamo bisogno era un bambino». I loro desideri sono stati esauditi.

Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...