domenica 10 dicembre 2023

«Caro Babbo Natale, fai guarire zio e fallo uscire dal coma», nella letterina della bambina (che non vuole Barbie o giochi) il suo desiderio più grande


 


«Caro Babbo Natale, fai guarire zio e fallo uscire dal coma». 



Niente Barbie, giochi o dolci per la piccola autrice della letterina a Babbo Natale che commuove il web, solo la richiesta di far guarire lo zio. La letterina della bambina con l'esplicita richiesta è stata affidata a Babbo Natale imbucandola nella casetta allestita in piazza Sant'Agostino a Salerno.



Nella sua letterina la piccola ha confessato il suo desiderio più grande e lo ha scritto scritto nella missiva imbucata nella speciale cassetta postale davanti a Babbo Natale: una speranza di guarigione per lo zio. La sua richiesta è emersa leggendo le varie lettere che contengono richieste di giocattoli di ogni tipo, Barbie tra le più gettonate per le bambine, transformer e prodotti elettronici per i maschietti.



La casetta di legno che ospita Babbo Natale con la possibilità di fare la foto e consegnare la letterina dei desideri, che rientra tra le iniziative promosse da MeraviglioSA, la Città del Natale, è stata letteralmente presa d'assalto in questo fine settimana quando tantissimi visitatori hanno attraversato anche piazza Sant'Agostino nel loro percorso alla scoperta di Luci d'Artista.



«Riempie di gioia vedere che non si smette mai di sognare - ha detto Lucio Ronca, presidente di CNA Salerno - il nostro è il Natale dell'intelligenza e delle emozioni artigianali». Grazie a CNA Salerno con un progetto cofinanziato da Camera di Commercio e Bottega San Lazzaro per la realizzazione, in collaborazione con Confesercenti e con il patrocinio del Comune di Salerno, il cuore antico della città torna a far pulsare di vita l'artigianato con i mercatini natalizi che ospitano produzioni artistiche, ceramiche, gioielli, sassi artistici dipinti a mano, eccellenze gastronomiche.



Il programma propone ai visitatori anche una serie di spettacoli diversi: artisti sui trampoli, la magia delle bolle di sapone, una band di fiati con musiche natalizie e pop corn e zucchero filato gratuito. Nel programma domani, dalle 16,30 il laboratorio per la lavorazione del cuoio e della pelle con Gianluca Petrosino, poi uno speciale appuntamento per raccontare il Natale a Salerno con gli occhi anche di speciali testimonial, rappresentanti del mondo istituzionale e non solo, ospiti dell'area talk, il 13 dicembre spazio alla ceramica ed il 19 la storia del Presepe.

Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...