lunedì 20 gennaio 2020

NATA SENZA UTERO DA ALLA LUCE UN BAMBINO, SECONDO CASO AL MONDO



Bambino nasce da una mamma che non poteva avere figli perché nata senza utero

Jennifer Gobrecht, 33enne americana, ha sempre saputo di volere diventare madre, purtroppo quando era adolescente ha appreso di essere nata senza utero. Ora è la mamma del secondo bambino nato dall’utero trapiantato di un donatore deceduto. In novembre ha dato alla luce il piccolo Benjamin Thomas Gobrecht all’interno di una studio sperimentale sul trapianto di utero come trattamento per l’infertilità delle donne. Tutto tramite la Penn Medicine di Philadelphia. Lei e suo marito Drew Gobrecht hanno definito il figlio Benjamin “un miracolo”.


Jennifer è affetta da una malattia rara chiamata Sindrome Mayer-Rokitansky-Küster-Hauser. “Io e Drew abbiamo sempre saputo che avremmo avuto una famiglia, attraverso maternità surrogata o adozione”. A proposito della scelta di partecipare alla sperimentazione, che comportava diversi rischi, Drew ha detto: Jennifer voleva l’opportunità di potenziare l’aiuto alle donne che soffrono di infertilità. Questa è la cosa che mi ha spinto a dire di sì.” Il trapianto ha richiesto 10 ore, successivamente Jennifer ha dovuto assumere farmaci per impedire il rigetto. Il dottor Paige Porrett ha spiegato che una volta nato il bambino l’utero viene rimosso e questo è successo a Jennifer, che così non dovrà assumere farmaci potenzialmente pericolosi per la sua salute.

Sei mesi dopo il trapianto di utero i medici hanno trasferito l’uovo fecondato dallo sperma di Drew nel nuovo utero di Jennifer. Dieci giorni dopo la coppia ha scoperto di essere in attesa. “Quei giorni in attesa della telefonata sono stati i più lunghi della mia vita” ha detto Jennifer. “Il momento in cui me l’hanno comunicato è stato uno dei più belli della mia vita”.


Questa procedura è ancora in via sperimentale, fino adesso c’è stato un altro caso di successo per quanto riguarda il trapianto di utero da donatore deceduto, quello di una bambina nata a San Paolo, in Brasile, nel dicembre del 2017.

Nessun commento:

Posta un commento

Miriam, morta a 5 anni: per i medici "sveniva perché era gelosa del fratellino".La mamma vuole sapere la verità

  "I medici dicevano che sveniva per lo stress, perché era gelosa del fratellino appena nato".