mercoledì 5 agosto 2020

Bimbo di 10 mesi in coma in terapia intensiva: colpa di una capsula di detersivo liquido





Come riportato dal Daily Record, la madre 27enne Melissa Cairney era a casa con il suo compagno, David Shepherd, 36 anni, e gli altri quattro figli, Tyler, 10, Darcie, 7, Brodie, 3 e Hudson, 2, quando si è verificato il terribile incidente. 




Melissa era intenta a fare il bucato quando, voltandosi, vide il figlio con la capsula in bocca.“Una delle compresse deve essere caduta dal piano di lavoro sul pavimento”, ha raccontato la donna alla testata scozzese “prima che me ne accorgessi, Pearce ne aveva afferrato uno e ne aveva strappato l’angolo. È successo tutto troppo in fretta“.



Il bimbo è stato ricoverato d’urgenza presso il Royal Hospital for Children di Glasgow dopo che le sostanze chimiche gli hanno corroso lo stomaco e hanno fatto gonfiare le mucose dei polmoni.

Erano in macchina da neanche 15 minuti quando ad un certo punto il piccolo Pearce ha iniziato a vomitare. Una volta giunti in ospedale, la madre ha dovuto attendere un’ora mentre i medici eseguivano l’endoscopia, che ha rivelato che il suo stomaco era stato  bruciato dalle sostanze chimiche contenute nella capsula e che i polmoni si erano gonfiati. I medici hanno riferito ai suoi genitori che Pearce sopravviverà, ma non sanno quanto tempo ci vorrà per riprendersi o quali potranno essere gli effetti a lungo termine.

Il bimbo è ora in coma nell’unità di terapia intensiva, e i suoi genitori si stanno attivando per aumentare la consapevolezza delle altre famiglie e dei pericoli di alcune sostanze.

Nessun commento:

Posta un commento

Uccide di botte la figlia di 2 anni della compagna perché non sa usare il vasino, choc in Russia

U na drammatica notizia ha fatto il giro del mondo. Una bimba di due anni è morta dopo essere stata picchiata dal patrigno. L’uomo è stato a...