lunedì 7 settembre 2020

Bambina di cinque anni rapita, stuprata e uccisa: il corpo bruciato e gettato in una discarica




Orrore in Pakistan. 




Una bambina di cinque anni è stata rapita, violentata e poi uccisa con percosse alla testa, bruciata e infine gettata in una discarica: lo comunica la polizia della megalopoli di Karachi, in Pakistan, che fa sapere di avere fermato una persona sospetta. La famiglia ha dato l'allarme venerdì sera dopo che la piccola Marwa era uscita per comprare dei dolci e non era più tornata a casa. I suoi resti massacrati e semicarbonizzati sono stati trovati in mezzo all'immondizia non lontano dalla sua casa.



Secondo le risultanze dell'autopsia, la bambina è stata «aggredita sessualmente» ed è poi morta per lesioni alla testa. Il cadavere è probabilmente stato bruciato per far sparire tracce di Dna e impronte dell'assassino. La famiglia di Marwa appartiene alla minoranza Pashtun ed era migrata a Karachi dalla provincia di Khyber al confine con l'Afghanistan.



L'hashtag #JusticeforMarwa sta girando sui social pakistani, dove si chiede a gran voce l'impiccagione per i responsabili. Secondo un recente rapporto dell'Ong di difesa dell'infanzia Sahil, almeno 13 ragazzini e 12 ragazzine sono stati violentati e uccisi a Karachi nei primi sei mesi del 2020, alcuni addirittura dopo stuprI di gruppo. 

Nessun commento:

Posta un commento

Germania, auto sulla folla: quattro morti tra cui un bimbo di 9 mesi. La polizia: «Non escludiamo alcuna pista»

  Orrore in  Germania  dove un'auto ha investito diverse persone nella zona pedonale di  Treviri : il  bilancio è di 4 morti  (tra cui u...