domenica 7 febbraio 2021

Bambino di 11 anni avvelenato dalla sua matrigna: trovato in un cestino nel seminterrato della casa


 


Un bambino di 11 anni è stato trovato morto, in stato di malnutrizione, dopo essere stato avvelenato dalla compagna del padre



Roman Lopez è stato trovato in un cestino nel seminterrato della sua famiglia, dopo che era scomparso nel gennaio 2020 ma solo ora è stata fatta chiarezza sulle cause del decesso. La tragedia è successa in California.



Il bambino, secondo i risultati dall'autopsia era malnutrito e disidratato, ma non aveva evidenti segni di violenza sul corpo. La sua matrigna Lindsey Piper, 38 anni, e il padre Jordan Piper, 36 anni, sono stati arrestati e accusati di abusi sui minori e torture. La donna è accusata di aver ucciso lei stessa il bambino avvelenando l'acqua che stava bevendo per motivi che ancora non sono chiari.




 

A dare l'allerta dopo la scomparsa del piccolo è stato il padre che ha dovuto insistere più volte affinché gli agenti facessero qualcosa, come riporta anche il Sun. Più di un giorno è stato necessario perché fosse trovato, ma le autorità hanno considerato il padre complice degli atti di abusi e violenze. I tre vivevano insieme ad altri 7 figli, affidati ai servizi sociali dopo il fermo della coppia. I due sono stati arrestati e a breve si terrà un processo a loro carico. 

Nessun commento:

Posta un commento

«Volevo un cesareo, ma mi hanno mandata a casa», bimba muore nella pancia della mamma

  Un dolore incolmabile quello di questa coppia, una mamma e un papà che hanno  perso la loro bambina  prima ancora che nascesse.