giovedì 8 aprile 2021

Denise Pipitone, ora spunta anche il profilo fake su Instagram. “Sono la vera Denise”, utenti infuriati


 


Olesya Rostova non è Denise Pipitone, come ha confermato il legale della mamma della bambina scomparsa, Piera Maggio. 


Si chiude così l’ennesimo (brutto) capitolo di una vicenda cominciata il 1 settembre 2004, a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, con la sparizione della piccola Denise. L’avvocato di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta, ha precisato che il gruppo sanguigno di Olesya Rostova, la ragazza russa intervenuta nel programma russo “Lasciali Parlare”, non corrisponde a quello della bimba scomparsa ormai quasi 17 anni fa.



Ma al peggio, si sa, non c’è mai fine. Proprio in queste ore è comparso un profilo su Instagram, chiaramente fake, che prende il nome di denise_pipitone_official. Un account palesemente falso, nonostante i circa 500 follower nel giro di 24 ore.


I post pubblicati dal profilo Instagram sono in tutto due, entrambi riconducibili alla trasmissione russa che ha trattato il caso di Olesya Rostova. In più, la persona che si cela dietro questo profilo ha anche pubblicato una Storia, dove afferma di essere “la vera Denise Pipitone”, di vivere a Milano e di stare bene. Il tutto non senza errori grammaticali.



“Allora, sono la vera Denise anche se potreste non crederci. Ho deciso di fare chiarezza una volta per tutte. Quello che è successo, è successo quando io ero molto piccolo”, si legge nella Storia.




La comparsa di questo account, che utilizza come immagine profilo la ricostruzione 3D della procura di Marsala di come potrebbe essere Denise oggi, ha scatenato la rabbia degli utenti, che ne hanno chiesto l’immediata chiusura.



Le segnalazioni sono state numerosissime soprattutto durante il programma “Chi l’ha visto?”. “Su Instagram c’è una pazza che asserisce di essere Denise Pipitone e sta scrivendo cose assurde”, si legge in un commento, mentre un altro utente scrive: “Prendetene visione e segnalate l’account, grazie. Non si gioca così con le tragedie”.


Nessun commento:

Posta un commento

Insegnare ai bambini ad affrontare il bullismo

Al giorno d’oggi sono molti i bambini che non vogliono più andare a scuola perché vengono spesso presi in giro dai compagni.