domenica 30 maggio 2021

Denise Pipitone, mamma Piera Maggio e le nuove speranze: «Vogliamo arrivare alla fine di questa vicenda»


 


La scomparsa di Denise Pipitone resta avvolta in un alone di mistero ma la mamma, Piera Maggio, non perde la speranza e dopo le recenti novità in merito alle testimonianze di un anonimo, torna a crederci più forte di prima. 



«Vogliamo arrivare fino alla fine di tutta questa dolorosa vicenda. Spero tanto che la perseveranza e la tantissima pazienza, ci venga ripagata nei migliori dei modi, su tutto», così scrive su Facebook la donna. «Al di là delle sterili parole, dietro c’è tanto serio lavoro. Carissimi un abbraccio a Voi, che sempre ci siete». Piera non molla e continua ad adare avanti per capire cosa sia successo e dove stia la sua bambina scomparsa nel 2004 davanti alla loro casa a Mazara del Vallo. Pare, infatti, che l'uomo che ha mandato al legale Frazzitta una lettera in cui diceva di aver visto Denise in auto con tre persone chiedere aiuto, abbia parlato.



Tutelato nella sua identità e privacy l'uomo avrebbe avuto un colloquio con l'avvocato di Piera, anche se per ora nessuno degli interessati ha confermato l'indiscrezione. Le parole della Maggio fanno però pensare che qualcosa possa muoversi e che magari questa famiglia, dopo 17 anni, possa trovare la pace.

Nessun commento:

Posta un commento

Caso Denise Pipitone: l'ex pm di Marsala Maria Angioni indagata per false dichiarazioni

  Maria Angioni, l'ex pm di Marsala che indagò sulla scomparsa della piccola Denise Pipitone, la bambina sparita l'1 settembre del 2...