martedì 4 gennaio 2022

Uccide il figlio di 7 anni e accoltella la moglie, Paitoni non risponde al Gip. «Ha agito per motivi abbietti»


 


Nel fermo notificato domenica pomeriggio a Davide Paitoni per l'omicidio del figlio Daniele e il tentato omicidio della moglie Silvia, da cui si stava separando, il pubblico ministero Luca Petrucci gli contesta anche la premeditazione e l'aver agito «per motivi abbietti». 



Lo si legge su “La Prealpina”. I motivi abbietti sarebbero la ritorsione contro la moglie, che contro di lui aveva presentato due denunce per maltrattamenti.



Intanto è attesa nel pomeriggio la decisione del Gip di Varese Giuseppe Battarino in merito alla misura cautelare per Davide Paitoni, l'uomo di 40 anni, di Morazzone (Varese) che ha ucciso con una coltellata al collo il figlio di 7 anni, tentando poi di uccidere anche la moglie dopo averla raggiunta a casa dei suoi genitori, e che oggi si è avvalso della facoltà di non rispondere durante il suo interrogatorio di garanzia. Le accuse contestate sono omicidio con le aggravanti di premeditazione e crudeltà, e tentato omicidio. «Ci aspettiamo la conferma della custodia cautelare in carcere nella sua massima espressione - ha detto l'avvocato dell'uomo, Stefano Bruno - gli ho consigliato di non rispondere perché non era in grado, essendo troppo provato». Poi, ha aggiunto, «non ho ancora avuto modo di entrare nel merito dell'accaduto con il mio assistito, al momento mi sto occupando del lato umano». 



 Sul delitto del piccolo Daniele, comunque, il minsitro della Giustizia, Marta Cartabia, ha chiesto all'ispettorato di "svolgere con urgenza i necessari accertamenti preliminari" sul caso. Lo rendono noto fonti via Arenula.

Nessun commento:

Posta un commento

Roma, bambino di 11 anni investito da suv : è in gravi condizioni

  Un bambino di 11 anni è rimasto gravemente ferito dopo essere stato investito da un suv in via del Torraccio di Torrenova, alla periferia ...