giovedì 24 marzo 2022

Uccide i due figli di 13 e 7 anni a coltellate e poi si toglie la vita





Un uomo di 44 anni, Andrea Rossin, ha ucciso i suoi 2 figli di 13 e 7 anni nella sua abitazione di Mesenzana ( Varese) e poi si è tolto la vita.

A quanto emerso, era in fase di separazione dalla moglie, che questa mattina doveva andare a riprendere i bambini dal padre, da cui avevano passato la notte. Sul posto, il medico legale e i carabinieri. 


È stata la mamma, questa mattina, a scoprire i cadaveri dei suoi due figli, una ragazzina di 13 anni e un bambino di 7, morti nell'appartamento del suo ormai ex marito che, presumibilmente dopo averli uccisi a coltellate, si è tolto la vita. La donna era andata a prendere i ragazzini in via Pezza e ha dato l'allarme. 


Sul posto sono arrivate diverse ambulanze del 118, i carabinieri di Luino e Varese e anche il sindaco del paese, Alberto Rossi.


Nella villetta a schiera, al secondo piano di una nuova e signorile costruzione di mattoni rossi e intonaco giallo, sono al lavoro i carabinieri della compagnia di Luino e del Nucleo Investigativo di Varese, coordinati dal pm Giulia Floris. 


La mamma delle due piccole vittime, trasportata in pronto soccorso a Cittiglio perché colta da malore, verrà ascoltata dagli inquirenti per poter ricostruire le ultime ore di vita dei figli e comprendere se ci fossero eventuali tensioni pregresse tra lei e l'ex marito. Entrambe i figli della donna frequentavano la stessa scuola, a poche centinaia di metri dall'abitazione dove hanno trovato la morte.


Nessun commento:

Posta un commento

Bimbo giù dal balcone, la babysitter «deve essere processata». Per i periti non c'è vizio di mente

  Monica Santi, la babysitter carpigiana che il 31 maggio a Soliera, in provincia di Modena, ha gettato dalla finestra il bambino di 13 mesi...