martedì 23 maggio 2023

Neonato morto schiacciato, per i pm la tragedia non era prevedibile. La mamma: «Io lasciata sola, sono sotto choc»


 


Il neonato morto schiacciato dalla mamma all'ospedale Sandro Pertini di Roma è stato un fatto non prevedibile dal personale ospedaliero. 


Questa la conclusione della perizia disposta dalla Procura di Roma, in merito al decesso del neonato avvenuto lo scorso gennaio, mentre la mamma, esausta, è caduta in un sonno profondo schiacciando il bimbo, fino a soffocarlo.



La donna è sotto choc, dopo la perizia, perché continua ad essere convinta del fatto che il personale abbia delle responsabilità. La neomamma, infatti, proprio per la sua condizione fisica chiese alle infermiere di accogliere il bimbo nella nursery, ma la risposta fu negativa. Dopodiché l'incidente mortale. Ma secondo la procura, il personale rispettò il protocollo, con visite alle pazienti ogni due ore.



Alle 23.15, infatti, la donna fu visitata ed alle 00.40, ripassò chi era in turno scoprendo che il bimbo era schiacciato e non respirava più. Vennero attività le procedure di emergenza per la rianimazione, ma ormai non c'era più nulla da fare. Il neonato è morto tre giorni dopo il parto. Dopo l'analisi di cartelle cliniche, documentazione e testimonianze, il consulente della Procura, Luigi Cipolloni, ha concluso che il dramma non era evitabile, perché tutti i controlli di routine sono stati eseguita dal personale del Pertini di Roma. Una ricostruzione smentita subita dalla donna, che ha lamentato di essere stata lasciata sola e senza alcuna assistenza. 

Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...