lunedì 17 luglio 2023

Uccide il figlio, la mamma non risponde: «Non è in grado di parlare». Interrogata la dottoressa che l'aveva in cura





Si è avvalsa della facoltà di non rispondere Elisa Roveda, la donna arrestata per l'omicidio del figlio Luca, di meno di un anno, venerdì scorso a Voghera, in provincia di Pavia

La donna da venerdì scorso è ricoverata nel reparto di Psichiatria del Policlinico San Matteo, dove è sottoposta a cure intensive. È guardata a vista dal personale sanitario e anche dalla polizia penitenziaria dopo l'arresto per infanticidio. 


La donna, per la quale l'arresto è stato convalidato, nel Policlinico San Matteo di Pavia, in cui è ricoverata nel reparto di psichiatria da quel giorno non ha parlato col giudice perché, come ha spiegato il suo legale, Gianfranco Ercolani «non era assolutamente in condizione di rispondere». «La prima preoccupazione - ha aggiunto l'avvocato - è di carattere medico e riguarda le sue condizioni. Poi, quando sarà il momento, cercheremo di capire nel dettaglio quanto accaduto».


Ancora i dottori non hanno una prognosi per la sua dimissione. Elisa era in cura da un medico e da un mese e mezzo, a detta dei suoi familiari, soffriva di una depressione che le metteva paura a fare qualsiasi cosa, tanto che cercavano di non lasciarla mai sola.


Cosa che purtroppo è accaduta, per un'ora, venerdì mattina quando il marito è uscito di casa per andare al lavoro mentre la madre della ragazza stava arrivando per assisterla. 


Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...