martedì 12 novembre 2019

In Svezia arriva lo stipendio per i nonni




In Svezia i nonni vengono “stipendiati” dallo Stato, come incentivo ad occuparsi dei nipotini permettendo alla mamma di tornare al lavoro a tempo pieno. Un approccio opposto a quello italiano, che permette alle madri di allungare il periodo di maternità con salario ridotto al 30%.
Secondo quanto riportato dai media, lo stipendio che i nonni percepiranno sarà di circa 700€ mensili.
Da noi, i nonni non ricevono alcun sussidio e la proposta di introdurre un’agevolazione che permettesse ai nonni di detrarre le spese sostenute per i nipoti non è stata approvata. Anche il bonus baby-sitter, attivo fino al 2018 (che permetteva alle madri che rinunciavano alla maternità facoltativa di ottenere fino a 600€ mensili per sostenere i servizi di baby sitting, con la possibilità di assumere i nonni come baby-sitter) è stato abrogato.


L’approccio svedese parte dal presupposto che i nonni sono figure determinanti per l’educazione dei loro nipoti. I nonni – ma anche gli zii – sono alleati eccezionali per mamma e papà, non solo per dare una mano con l’accudimento dei bambini.
Certo, qualcuno potrebbe obiettare che non sempre i nonni ci sono e non è detto che siano disponibili: per questo, un bonus a spettro più ampio (proprio come il bonus baby-sitter abrogato quest’anno) sarebbe preferibile. Allo stesso modo, le madri che decidono di rimanere a casa e di accudire personalmente i propri bambini dovrebbero avere la possibilità di riscattare personalmente il bonus.

Nessun commento:

Posta un commento

Bimbo di 18 mesi ingerisce gel igienizzante. La nonna pensava fosse uno snack alla frutta

In Canada un bambino di 18 mesi ha ingerito un gel igienizzante sfiorando la tragedia.