mercoledì 4 dicembre 2019

CONSERVARE LE IMPRONTE DEL BAMBINO. 3 MODI FACILI ED ECONOMICI




Ogni genitore desidera avere un ricordo del proprio bambino, a tal proposito esistono
dei modi facili ed economici per poterlo fare come ad esempio conservare le impronte delle mani o dei piedi.

In commercio esistono kit di marche e costi differenti che forniscono il materiale necessario per fare i calchi e conservarli. Ma, se volte risparmiare e divertirvi, mentre vi dedicate ad un’attività creativa con e per il vostro bambino, ecco 3 idee facili ed economiche per fare e conservare le impronte.

Impronte con pasta di sale
Ingredienti:

  • 2 bicchieri di sale fino (polverizzato)
  • 2 bicchieri di acqua tiepida
  • 4 bicchieri di farina
  • Coloranti alimentari per colorare la pasta di sale di tutti i colori
Procedimento:
Mischiate farina, sale e acqua insieme al colorante. Se avete scelto un colorante liquido, unitelo all’acqua prima di aggiungerlo alla farina e al sale. Lavorate l’impasto con le mani, oppure utilizzate un robot da cucina per almeno 5 minuti.
La pasta di sale deve risultare compatta e morbida ma non attaccarsi alle dita.
Se la pasta risulta troppo friabile, aggiungete un po’ d’acqua, se, al contrario, appare troppo molle ed appiccicosa, aggiungete della farina e lavoratela. Aggiungete sia farina che acqua in piccole quantità e lavorate sempre la pasta.
Se non potete realizzare subito le impronte, la pasta di sale può essere conservata in frigorifero, avvolta in una pellicola di plastica alimentare.
Per realizzare le impronte, dovete stendere la pasta con il matterello, facendola diventare liscia in superficie e dandogli le dimensioni, lo spessore e la forma che preferite. Poi aiutate il vostro bimbo a poggiare in modo deciso la sua manina o il suo piedino sul blocco di pasta e esercitate una leggera pressione, affinché l’impronta sia ben evidente.




La pasta di sale, se essiccata nel modo giusto, garantisce una conservazione ottimale nel tempo. Ci sono due metodi per far asciugare le nostre impronte: all’aria aperta preferibilmente non all’esterno, con temperatura secca e mai umida, oppure in forno.
Il forno ventilato va portato ad una temperatura di 50 gradi e poi spento, quindi inserite le impronte posizionate in una teglia foderata con carta stagnola. Lasciate lo sportello del forno lievemente aperto. Se i blocchi di pasta di sale con le impronte sono di piccole dimensioni e spessore, saranno sufficienti 30 minuti in forno, altrimenti meglio lasciarli anche più di 1 ora. Una volta trascorso il tempo necessario, estraete la teglia e lasciate riposare i modelli prima di maneggiarli.
Impronte con il pongo
Potete fare il pongo velocemente e con costi molto ridotti seguendo le indicazioni che vi abbiamo dato nell’articolo la migliore ricetta per fare il pongo.
Il pongo può essere indurito, anche se non completamente, e lucidato spennellandolo con la colla vinilica. Deve asciugare per almeno 3 ore, preferibilmente in un ambiente interno con temperatura alta ma secca.


Impronte con pasta al balsamo
Ingredienti per la pasta:

  • 125 gr di balsamo
  • 150 gr di farina
  • 30 ml di olio di semi
  • colorante acrilico
Procedimento:
In una ciotola unite il balsamo con il colorante, mescolate con un cucchiaio poi unite l’olio ed infine, poca per volta, continuando a mescolare, la farina. Quando la pasta comincia ad essere più dura, mescolate con la mano, impastate finché non diventa della consistenza giusta: malleabile, morbida ma compatta.
Stendete l’impasto con un matterello su una superficie ricoperta da carta forno, poi fate imprimere al vostro bambino la sua impronta. Fate asciugare in un ambiente caldo ma secco per almeno 24 ore.

Se siete alla ricerca di metodi più rapidi, ma comunque divertenti, invece di far imprimere l’impronta su una pasta modellabile, potete far immergere la mano o il piede in una vernice colorata atossica e poi farla poggiare su un cartoncino di colore bianco o comunque chiaro.

Nessun commento:

Posta un commento

Bambina di 12 anni stuprata durante il lockdown da tre uomini: erano ospiti della sua famiglia nella loro casa a Fondi

  Una  ragazza di 12 anni  è stata  violentata  ripetutamente da  tre uomini  durante il  lockdown . I tre, tutti di nazionalità indiana cos...