giovedì 5 marzo 2020

Che cos'è la manovra di Kristeller?



La manovra di Kristeller è una tecnica ostetrica (considerata ormai obsoleta) che può
essere effettuata per estrarre velocemente il bambino al momento della nascita.

In pratica, il ginecologo o l’ostetrica, qualora ne avvertano la necessità (per esempio, se la mamma non ha più la forza per spingere in modo efficace o non riesce a sentire le spinte), eseguono con l’avambraccio una pressione sulla pancia della mamma nel momento in cui arriva una contrazione, in modo da aiutare gli sforzi espulsivi e accelerare la fuoriuscita del feto.

Essendo una manovra invasiva, la manovra di Kristeller viene praticata solo in casi di reale necessità: può comportare, infatti, a causa della pressione esercitata, problemi come lesioni vaginali, il distacco della placenta o la frattura di alcune costole della mamma.

Non solo: tale manovra può creare importanti lesioni al bebè.

E non parliamo di cose da poco ma di:

  • Fratture del cranio;
  • Fratture della clavicola;
  • Diminuzione dell’ossigenazione cerebrale;
  • Lesione spinale.

Per taluni la manovra di Kristeller (figlia del medico tedesco Samuel Kristeller vissuto a fine 1800) è una violenza nei confronti della donna a cui dovrebbe essere concesso tutto il tempo del mondo e le migliori condizioni per partorire in modo naturale.

Nessun commento:

Posta un commento

Attenzione alla tachipirina. Proprio quella che date ai vostri bambini: ecco gli effetti collaterali e tossici

  Molti ne abusano e la somministrano anche ai bambini al primo accenno di febbre sotto