domenica 30 agosto 2020

Madre annega suo figlio e si impicca. La loro scomparsa era stata denunciata




E’ questo il terribile scenario che si sono trovati davanti gli agenti della polizia londinese, intervenuti nell’abitazione della donna, Yulia Gokcedag, 35 anni, e di suo figlio Timur, a est di Londra.


Le foto pubblicate online mostrano la coppia felice, in posa su una spiaggia il giorno del loro matrimonio. 



Quando è nato Timur, suo padre ha ringraziato i “followers” su Facebook e ha scritto: “Grazie a tutti! Abbiamo avuto un figlio. Possa Dio dare una vita lunga, sana e felice al nostro Timur”.
Stando a quanto emerge sul profilo LinkedIn di Yulia, la donna ha dichiarato di aver lavorato come analista di dati finanziari presso Moody’s Investors Service da marzo 2019 e in precedenza come community banker con Barclays per quattro anni.
Amici e vicini sono rimasti “scioccati” dopo aver appreso della morte della madre e del figlio.
Il giorno prima della macabra scoperta, avvenuta il 13 agosto, era stata denunciata la scomparsa di Yulia e di suo figlio.
Yulia, originaria della Russia, lavorava nel settore finanziario di Londra. Gli ufficiali hanno dovuto forzare la porta della proprietà a Lockesfield Place, Tower Hamlets.


Gli esami post mortem hanno indicato la causa della morte di Yulia come impiccagione mentre suo figlio Timur è annegato: lo riferisce il Daily Star Online, che sottolinea come si tratti quasi certamente di un caso di omicidio-suicidio.


Secondo i profili online, Yulia è nata in Russia e nel 2011 ha sposato Mehmet Gokcedag, 50 anni, che lavora come banchiere di investimenti a Londra.

Nessun commento:

Posta un commento

L'allarme dell'OMS sugli sciroppi per la tosse dopo la morte di 66 bambini. Cosa succede?

Scatta l' allarme  dell'Organizzazione mondiale della Sanità. Dopo la morte di ben 66 bambini in Gambia, l'Oms ha aperto un'...