martedì 1 settembre 2020

Pompiere apre la porta a mamma disperata che gli porge la sua bambina




Non sapremo mai il motivo per cui alcune mamme non possono tenere i propri figli. Ma certamente è importantissimo sapere che il bambino che viene ceduto stia bene.


Negli Stati Uniti esistono delle leggi che aiutano i genitori che non possono occuparsi dei loro bambini appena nati. In questo modo possono “abbandonarli” in un luogo sicuro e senza che gli vengano fatte domande.


Queste leggi sono state messe in atto per evitare che i neonati venissero abbandonati in situazioni potenzialmente fatali.


Uno di questi porti sicuri a Santa Ana, in California, è la stazione dei vigili del fuoco N° 75. Un giorno, il capitano Daryll Milliot era in servizio quando si è presentata una donna con in braccio una neonata di sole 15 ore di vita.



“Ho aperto la porta e la prima cosa che mi sono sentito dire è stata ‘Devo darle la mia bambina’,” ha raccontato il capitano Milliot.

La piccola Naomi è stata la prima neonata ad essere ceduta alla stazione dei vigili del fuoco. Coloro che erano in servizio, tra cui Michael de Leon, Tyler Green e Shawn Stacy, hanno fatto del loro meglio per la bambina fino all’arrivo di un assistente sociale.

I pompieri si sono affezionati alla piccola Naomi e ora si vedono come i suoi “zii acquisiti”.

Non molto tempo dopo, Naomi ha trovato una nuova famiglia con Krysten e Kurt Snyder. I genitori hanno raccontato che quando hanno ricevuto la chiamata per la bambina, non hanno esitato neanche un momento.

“È stata una pazzia, un momento ci siamo detti ‘Evviva, avremo una bambina’ e quello dopo stavamo già caricando l’auto e facendo la lista di tutte le cose da comprare,” ha detto Krysten.


Ora Naomi ha una famiglia che la ama e un fratellino di 1 anno. Gli Snyder lo stavano adottando proprio quando hanno ricevuto la chiamata per la bambina, ma lei non dimenticherà mai i suoi “zii” pompieri.



I vigili del fuoco infatti, hanno partecipato anche alla cerimonia di adozione di Naomi.

“Finora è uno dei punti chiave della mia carriera. Andare a quella cerimonia e rivederla, perché quando succedono queste cose non si può mai sapere cosa capiterà al bambino,” ha detto Michael de Leon a CBS LA.



Krysten ha detto che saranno sempre disponibili per conoscere la storia della nascita di Naomi.

“Per noi è una grande opportunità poterle parlare di sua madre e di che cosa coraggiosa abbia fatto,” ha detto.


La mamma di Naomi è stata coraggiosa e, grazie al suo sacrificio, ora la bambina ha una famiglia che può darle tutto quello di cui ha bisogno e quattro zii acquisiti.

Nessun commento:

Posta un commento

Dopo un aborto spontaneo una donna getta il feto nel cassonetto

  «Ho appena partorito e ho gettato il feto in un cassonetto».