lunedì 12 ottobre 2020

Bimbo di 3 anni prende la pistola dei genitori e si spara in faccia:deceduto in ospedale


 

Il piccolo James Kenneth Lindquester ha trovato l’arma nella camera da letto della sua famiglia ad Aloha, Oregon.


E’ morto per una ferita auto inflitta il piccolo Jemes Kenneth Lindquester, il bimbo di soli tre anni che, mentre era nella sua casa di famiglia ad Aloha, in Oregon, ha preso l’arma che custodivano i genitori. 


James ha tirato fuori una pistola da un cassetto del tavolino presente nella camera da letto dei genitori circa alle 22 di venerdì sera. Il piccolo prendendo la pistola si è sparato alla testaI parenti inorriditi dalla scena hanno contattato medici e polizia che sono immediatamente accorsi sulla scena. Il bimbo è stato condotto d’urgenza in ospedale dove, purtroppo, è stato dichiarato morto poco dopo, all’incirca versa mezzanotte.



L’ufficio dello sceriffo della contea di Washington sta indagando sull’incidente, ma nessuno al momento è stato accusato in relazione alla tragedia. Il vice sceriffo, Shannon Wilde, ha detto che la morte dei bambini in quel modo è una delle chiamate peggiori che le autorità possano mai sperimentare nella loro carriera: “Penso che se chiedi a un primo soccorritore, la morte di un bambino è la peggiore chiamata in assoluto a cui andiamo incontro”, ha detto ai media locali, aggiungendo “È dura, molti di noi stessi sono genitori. So che alcuni dei soccorritori sulla scena la scorsa notte hanno figli, altri hanno figli della stessa età di questo ragazzino ed è dura. Vediamo molte cose orribili, ma vedere un bambino in quella condizione è la cosa peggiore che puoi vedere”.


Sono oramai tantissimi i casi di cronaca che vedono bambini innocenti e inconsapevoli morire per essersi sparati accidentalmente con le armi da fuoco trovate in casa. Solo a luglio un altro bambino di tre anni si è sparato per sbaglio con una glock semiautomatica trovata in casa nella Carolina del Sud. Stessa sorte per un bimbo di 4 anni morto ad aprile a Chicago. 

Nessun commento:

Posta un commento

Pescara, bimbo di 19 mesi muore e i genitori donano gli organi ad altri tre bimbi

  Affetto da una grave patologia congenita, muore ad appena 19 mesi, ma dona gli organi e dà nuova speranza ad altri tre bambini.