lunedì 2 novembre 2020

La mamma ammazza di botte la figlia di 3 anni e getta il corpo nel fiume, poi denuncia la scomparsa alla polizia


 


Uccide la figlia e poi ne denuncia la scomparsa alla polizia. 



Ana Karen Estrada Cavazos ha ucciso la figlia di 3 anni, Ana Roberta Estrada Cavazos e poi ha gettato il corpo in un fiume prima di chiamare la polizia e denunciare la scomparsa della piccola. E' successo nel nord est del Messico.


La polizia dopo la segnalazione ha subito avviato le indagini, come riporta anche il Sun, ma la bambina è stata trovata priva di vita lungo le sponde del fiume Topo Chico, nella zona di Praderas de la Enramada, vicino a casa sua. Gli agenti hanno così iniziato a indagare sul caso e hanno scoperto dai vicini che la bambina era stata in passato più volte vittima di abusi da parte della mamma e del patrigno. Testimonianze confermate dai segni trovati sul corpicino della vittima.



 

Dopo l'interrogatorio la donna ha confessato. Spiegando di aver picchiato la figlia a morte e poi di averla messa dentro la carrozzina e gettat nel fiume cercando di simulare un incidente. Da una prima analisi pare che la bimba sia morta a causa di un grave trauma cranico. La donna e il suo compagno sono stati arrestati. 

Nessun commento:

Posta un commento

Ragusa, in carcere l’uomo che aveva ritrovato il neonato nella spazzatura, è il padre

S volta nelle indagini sul bambino abbandonato nella spazzatura.