domenica 27 dicembre 2020

Mamma scopre dopo la nascita che il figlio ha la Sindrome di Down, fa causa ai medici: «Avrei abortito»


 


Scopre alla nascita che il figlio ha la Sindrome di Down e fa causa al sistema sanitario nazionale. 


Edyta Mordel, 33 anni, ha ammesso che se avesse scoperto per tempo che il figlio era malato avrebbe proceduto con l'aborto, ma dai test e dalle visite effettuata durante la gravidanza i medici non hanno evidenziato nulla e solo alla nascita ha scoperto che il bimbo aveva dei problemi.



La donna ha dichiarato di aver dovuto insistere dopo la nascita perché venissero fatti dei test che alla fine hanno dato esito positivo. Oggi Alexander ha 4 anni e la donna lo ama profondamente ma ha affermato chiaramente che se avesse potuto scegliere quando era in tempo non avrebbe portato avanti la gravidanza. Secondo la Mordel la colpa sarebbe dei medici a cui si è rivolta, così ha fatto causa al sistema nazionale sanitario inglese chiedendo un risarcimento di 200 mila sterline.



La mamma ha chiesto più volte di fare test per vedere se il feto avesse la Sindrome di Down, inizialmente sono stati rifiutati, poi le è stato detto che era tutto nella norma, che il bimbo stava bene, ma alla nascita purtroppo è arrivata un'altra diagnosi. Secondo quanto riporta il Mirror, il servizio sanitario si è difeso dicendo che la donna avrebbe invece rifiutato i test. Il processo intanto continua. 

Nessun commento:

Posta un commento

Covid, la mamma è intubata: i medici fanno nascere il bimbo sano e salvo

  All'ospedale di Cona di Ferrara è nato un bimbo da una paziente  con Covid-19 di 35 anni intubata in terapia intensiva da circa un mese.